Stampa questa pagina

Il metodo M.E.S.

Il metodo M.E.S. (Movimento Energetico Spirituale) è una scuola di pensiero ed un metodo applicabile per alleviare lo stress che crea dei blocchi energetici nel corpo, ridando alla persona la scelta di come poter gestire le situazioni. Il tema della valutazione energetica è oggetto di osservazioni ed analisi, ben consolidate nella tradizione delle scienze umane e sociali, per nulla recente, ma oggi in voga.

Dopo anni di lavoro dedicate alla professione di aiuto, l’autore, consapevole che la propria esperienza ha oltrepassato le competenze accademiche acquisite durante la propria formazione, elabora un sistema operativo. Risponde a numerosi interrogativi che gli operatori del benessere si trovano ad affrontare nella loro attività, quando, di fronte a più tecniche conosciute, intendono affrontare il disagio col miglior approccio possibile. La bravura dell’autore è quello di non entrare nel merito e nella critica di nessuna disciplina e tantomeno si pronuncia sull’efficacia, o non efficacia, di esse. Il suo intento è palese: vanno chiariti i meccanismi energetici attraverso i quali l’uomo esprime se stesso nel mondo, partendo dalla cultura di origine dell’individuo stesso. Per questo l’autore stabilisce parametri di base per chiarire, oltre ogni forma pregiudiziale, i meccanismi alla base del movimento vitale.

Dal funzionamento del cervello si cerca di comprendere la mente e le emozioni. Il cervello è ciò che possiamo vedere e fotografare, ma pur non avendoli mai visti e fotografati, tutti conoscono emozioni e sentimenti. Il MES offre uno schema metodologico per sondare il campo dell’energia umana compresa tra meccanismi fisici e manifestazioni non misurabili. Tra lo spirito e la materia, tra mente e cuore.

Scrive il dr. Salvatore Marotta nell’introduzione al libro: “ è una nuova pedagogia per il III millennio, per comprendere l’energia, il suo funzionamento nell’uomo1[…] .

Il Metodo M.E.S permette di comprendere le tematiche energetiche (corpo-mente-spirito) in modo semplice, così che qualsiasi altro modello di origine tradizionale orientale o occidentale, diventa facilmente comprensibile.

“Ogni disciplina che lavora con l’uomo e l’ambiente con cui egli entra in relazione, dovrebbe insegnare a dare risalto alla dimensione spirituale. La civiltà moderna è in profonda crisi, ed essa si manifesta attraverso un barcamenarsi tra il disagio diffuso e la ricerca continua di un’ identità unica.

La comunicazione sempre più complessa e diversificata rende ancora più difficile la ricerca di un unità tra corpo-mente e spirito, ovvero tra materia ed energia.

Ecco un esempio più concreto: una formula matematica rappresenta in maniera convenzionale e grafica l’informazione esterna da assimilare (livello corpo, secondo il linguaggio energologico del metodo MES), ed essa codifica una particolare interpretazione della realtà.”2

Assimilare fisicamente la formula significa imparare a riconoscere quei segni grafici in quella particolare combinazione di caratteri.

Per gli operatori del benessere , per tutti i professionisti formati alla Scuola Siddharta, per gli allievi dei nostri corsi, e per tutti noi di una redazione di una rivista che si ispira ai principi del metodo MES, la pubblicazione del libro è una promessa divenuta realtà.

In esso rileggeremo quanto appuntato loro nelle ore di lezione, nei seminari di approfondimento monotematico, nei congressi… nelle riunioni di redazione in cui, tra un corso e l’altro, appare Guglielmo ad incoraggiarci con suo sorriso ed i suoi preziosi consigli.

Il tutto con un linguaggio scientifico eppure semplice, chiaro ed esaustivo, in cui la profonda cultura medico-scientifica occidentale dell’autore si fonde mirabilmente con la sua vasta conoscenza e padronanza della medicina cinese e ayurvedica, unita ad una profondissima cultura umanistica.

Varcata la porta d’ingresso del Siddharta troviamo un quadretto con una frase breve ma intensa, di quelle che ti restano nel cuore e su cui non puoi non soffermarti:

“L’uomo è la sua storia

Il corpo è li a raccontarla

Noi siamo lì ad ascoltarla senza dire una parola.”

L’autore? E sempre lui, Guglielmo De Martino, insegnante, operatore shiatsu, yoga, Conselor ed insegnante counseling, musicista….caposcuola del Siddharta…un uomo che con dedizione e cura si dedica ai suoi allievi ed alla sua scuola. Che ha reso il Siddharta una realtà presente sul territorio nazionale e partenopeo dal 1983; che ama sperimentare e sperimentarsi in una interdisciplinarietà che coniuga medicina e scienza a filosofia, religione, psicologia e musica.

Rita Maria Nocerino